Call Me the Breeze: Perché l’energia eolica sta diventando l’energia alternativa più importante

Con i cambiamenti climatici ed il mercato dei carburanti fossili in continua evoluzione, le fonti di energia rinnovabile hanno assunto un ruolo di primaria importanza nei paesi sviluppati. Infatti, secondo il Consiglio Americano per le Energie Rinnovabili (ACORE), nel 2014 le fonti di energia rinnovabile corrispondevano a circa il 40% di tutti i nuovi progetti nazionali nell’ambito della produzione di energia. Un terzo di questi progetti erano impianti eolici di cui la maggior parte era rappresentata da progetti commerciali, ma il numero comprendeva anche sistemi per abitazioni private.

I mulini a vento possono evocare immagini di altri tempi, quando si usavano per pompare acqua e macinare grano, ma l’energia eolica è in continua evoluzione e può essere considerata un’ottima fonte di energia moderna. Sempre più aziende e consumatori illuminano le loro case e alimentano le loro industrie con costi minimi per l’ambiente.

Questa è una novità magnifica, sia per le nostre comunità che per il pianeta. L’energia eolica non ha solo il pregio di essere rinnovabile: gli impianti eolici non richiedono acqua né sottoprodotti tossici e l’energia viene prodotta e consumata in maniera indipendente. Una volta costruite, le centrali eoliche richiedono una scarsa manutenzione e hanno un basso impatto ambientale in quanto buona parte del territorio circostante può essere utilizzato per altri fini, come il pascolo e la coltivazione.

Per soddisfare le esigenze dei consumatori, le aziende hanno iniziato a capire che il semplice utilizzo di imballaggi riciclabili e ingredienti ecosostenibili non basta; devono ridurre l’uso di carburanti fossili. Quindi sempre più aziende stanno acquistando energia dalle centrali eoliche locali per controbilanciare l’impatto ambientale del carbone utilizzato da stabilimenti e industrie.

Ed è proprio in considerazione di queste problematiche prioritarie di lungo termine che Modere ha scelto di alimentare il proprio stabilimento di Springville, nello Utah, con l’elettricità prodotta nella vicina centrale eolica di Spanish Fork. La centrale eolica fornisce elettricità alla città, finanzia le scuole ed offre un’occasione di incontro e impegno per la comunità circostante grazie al Wind Festival durante il quale si celebrano i risultati positivi ottenuti dalla centrale stessa.

I governi e le aziende come Modere investono in centrali eoliche su larga scala per alimentare uffici e fabbriche ed, allo stesso tempo, incentivano la diffusione di piccole turbine per uso domestico da parte dei consumatori. Una turbina piccola può caricare una batteria RV o far funzionare una pompa di estrazione mentre con una turbina più alta è possibile alimentare un’intera abitazione e rivendere l’energia in eccesso all’ente erogatore.

Chi non possiede tutti i requisiti, tuttavia, sarà felice di sapere che l’energia eolica è disponibile in quantità sempre maggiori e può essere acquistata dagli enti fornitori di energia elettrica. E quando decidiamo di sostenere aziende che abbracciano i principi della sostenibilità ne usciamo tutti vincitori.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*
*